Immaginate: Scena 1 – Lavoriamo, studiamo facciamo le cose. Facciamo cose belle, importanti, meno importanti. A volte facciamo fatica a fare le cose ma ci impegniamo. Cerchiamo di essere adeguati rispettosi coerenti, ma non ci vede nessuno. È frustrante, deprimente.. Cosa ci dà l’energia per andare avanti? Scena 2 – Le stesse cose.. Ma qualcuno ci vede, ci dice bravi, grazie.. Ci fa complimenti. Ecco l’energia che ci carica e che ci fa andare avanti!

I complimenti sono carezze, sono riconoscimenti; impariamo a cercare e a chiedere i complimenti di cui abbiamo bisogno. “I complimenti ricevuti spontaneamente valgono di più di quelli richiesti”.. balle! Impariamo a chiedere i Grazie per il nostro lavoro, a chiedere i complimenti che ci rinforzano e ci fanno andare avanti. È importante sentire che gli altri ci vedono, non c’è niente di peggio di sentirsi invisibili. Quanti stanno ancora aspettando i complimenti spontanei? I bambini chiedono sempre quello che vogliono e che hanno bisogno.. Siamo capaci di nutrire le nostre parti bambine, le nostre parti emozionali? Se non siamo capaci di chiedere i grazie e i complimenti di cui abbiamo bisogno, non siamo adattati e pazienti: abbiamo un problema di potere.., ma di questo ne parliamo un’altra volta.

Dott. Giampiero Bonacina – Psicologo e Psicoterapeuta Lecco
via San Martino, 5 – 23868 Valmadrera (LC)
Tel. +39 338.3545505 | www.dottorbonacinapsicologo.it